Italiano

Avviso: contributo a fondo perduto, finalizzato al recupero di affreschi su edifici di proprietà privata in comune di Valvasone Arzene

lunedì, 06 agosto 2018

Prot. 8719/2018                                                                                                                                                                 Valvasone Arzene, 2 agosto 2018

 

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO-MANUTENTIVO

 

RICHIAMATO il decreto del Sindaco prot. n. 11 del 1° giugno 2015 e successive modifiche e integrazioni, di nomina del sottoscritto a Responsabile del Servizio suindicato;

 

PREMESSO che nel Comune di Valvasone Arzene sono presenti parecchi edifici privati arricchiti da affreschi di antica realizzazione, tanto da costituire un vero e proprio patrimonio artistico di pubblica fruizione, in quanto gli stessi sono visibili dalle strade pubbliche;

 

CONSIDERATO che il predetto patrimonio si sta depauperando a seguito della costante azione degli agenti atmosferici;

 

PREMESSO che:

-       a seguito di un percorso di fusione amministrativa il 1° gennaio 2015 è stato costituito il Comune di Valvasone Arzene nato dall’aggregazione del Comune di Arzene e del Comune di Valvasone;

-       tra i principi fondativi del nuovo ente è stata individuata l’estensione a tutti i cittadini dei migliori benefici e provvedimenti amministrativi in essere nei due Comuni al momento della fusione che ha originato il Comune di Valvasone Arzene;

-       nel periodo amministrativo precedente alla fusione, il Comune di Valvasone, tenuto conto dell’evidenza che parecchi edifici privati presenti sul proprio territorio erano arricchiti dalla presenza di affreschi di antica realizzazione, tanto da costituire un vero e proprio patrimonio artistico di pubblica fruizione, in quanto gli stessi erano visibili dalle strade pubbliche e che il predetto patrimonio si stava depauperando a seguito della costante azione degli agenti atmosferici, ha emanato due bandi per concedere contributi per il recupero di affreschi su edifici di proprietà privata;

 

CONSIDERATO che solo alcuni degli affreschi presenti nel nuovo Comune di Valvasone Arzene sono stati restaurati, e che diversi soggetti privati, hanno manifestato l’interesse di intervenire sugli affreschi presenti nelle loro abitazioni;

 

RITENUTO necessario favorire il restauro e il recupero di altri affreschi presenti nel Comune di Valvasone Arzene, sia in centro storico a Valvasone sia negli edifici presenti negli altri centri urbani e, in particolare, ad Arzene e San Lorenzo dove tali interventi non sono mai stati incentivati;

 

RITENUTO altresì opportuno favorire il recupero di affreschi di grande dimensione parimenti ad affreschi più contenuti per estensione anche mediante una significativa diversificazione delle forme di incentivazione in ragione delle sostanziali differenze dei costi di recupero;

 

DATO ATTO che l’Amministrazione comunale ha ottenuto uno specifico contributo dalla Fondazione Friuli per attivare un innovativo progetto di restauro e valorizzazione degli affreschi presenti su edifici privati ma fruibili da parte della generalità della popolazione poiché visibili dalle pubbliche vie;

 

STABILITO di assegnare dei contributi a fondo perduto, finalizzati al ripristino degli affreschi presenti su edifici privati in Comune di Valvasone Arzene;

 

VISTA la deliberazione di G.C. n. 86 dell’11 luglio 2018, con la quale sono approvati i criteri per la concessione dei contributi per il recupero di affreschi su edifici di proprietà privata in comune di Valvasone Arzene;

 

RENDE NOTO

 

CHE sarà riconosciuto un contributo a fondo perduto, finalizzato al recupero di affreschi su edifici di proprietà privata in comune di Valvasone Arzene;

 

CHE la concessione del contributo sopra indicato avverrà soltanto previa presentazione di apposita istanza, la cui modulistica è disponibile nell’Ufficio Tecnico o attraverso il portale internet del Comune di Valvasone Arzene, e sarà subordinata ai seguenti criteri di seguito individuati:

 

Beneficiari

Tutte le persone fisiche/giuridiche proprietarie di un fabbricato su cui insiste un affresco da restaurare che sia visibile dalla pubblica via.

 

Priorità di accesso al contributo

Il criterio di selezione per l’assegnazione del contributo è in ragione della data di presentazione dell’istanza, completa di tutta la documentazione richiesta per bando. Qualora fossero necessarie delle integrazioni la data di protocollo attribuita per l’assegnazione del contributo sarà quella del deposito dell’ultimo documento necessario per completare l’istanza.

 

Contributi

Affreschi con superficie inferiore ai 2 metri quadrati

Il contributo di cui all’oggetto, nei limiti dei costi di ripristino sotto riportati, potrà essere concesso anche per più affreschi per ogni singolo richiedente per un importo massimo pari a:

  • 1.000 euro per il 1° affresco e comunque il 90% dei costi di ripristino;
  • 600 euro per il 2° affresco e comunque il 60% dei costi di ripristino;
  • 400 euro per il 3° e successivi affreschi e comunque il 40% dei costi di ripristino.

In ogni caso ciascun richiedente non potrà percepire a titolo di contributo, anche per più affreschi, un importo superiore a 2.000,00 euro;

 

Affreschi con superficie superiore ai 2 metri quadrati

Il contributo di cui all’oggetto potrà essere concesso per un solo affresco per ogni singolo richiedente per un importo massimo pari a:

  • 25.000 euro per il 1° affresco e comunque il 90% dei costi di ripristino.

 

Le spese ammissibili a contributo si intendono comprensive di IVA e di qualsiasi altra spesa attinente l’intervento di ripristino comprendendo le spese tecniche e di allestimento del cantiere.

 

Presentazione domanda

Per accedere ai contributi i soggetti sopra indicati dovranno presentare domanda entro e non oltre il 31.10.2018.

In caso di pluralità di proprietari, la domanda può essere presentata da uno solo degli stessi in nome e per conto degli altri, dichiarando esplicitamente che tutti gli aventi diritto sono stati informati e che nulla osta alla presentazione disgiunta dell’istanza, ovvero unitariamente da tutti;

 

La domanda di contributo, pena l’inammissibilità della stessa, dovrà essere redatta utilizzando l’apposito modulo reperibile nell’Ufficio Tecnico Comunale, e dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

-        un progetto di recupero dell’affresco corredato da immagini e quadro economico d’intervento, debitamente firmato da un restauratore abilitato;

-        parere favorevole della Soprintendenza per i beni architettonici al progetto di recupero dell’affresco.

 

Il contributo sarà erogato a seguito di presentazione di regolare fattura quietanzata.

                                                                                                                                      Il Responsabile dell’Ufficio                                                                                                                                                                                  Tecnico-manutentivo 

                                                                                                                                     (f.to Biasutti ing.Massimo)